I Tipi di Cipressi

Alcune Specie di Cipressi

Nel nostro paese è diffuso in maniera particolare il cipresso italiano, ma non dobbiamo pensare che l'albero dalla forma stretta e conica sia il solo esemplare della specie meritevole di grande attenzione.

Vi sono, infatti, molte altre specie interessanti dal punto di vista botanico, oltre che dell'arredo urbano.

Pensiamo al cipresso del Kashmir, forse originario dell'Himalaya, che risulta essere particolarmente decorativo in virtù delle sue grandi foglie pendenti.

I cipressi del Kashmir sono molto differenti dai compatti cipressi italiani e le difformità aumentano con il trascorrere degli anni, dal momento che la pianta si allarga progressivamente, mentre lo sviluppo nel senso dell'altezza rimane ridotto ad una ventina di metri.

Molto interessante anche il cipresso di Lawson, ornato con piccole foglie che assumono una suggestiva tinta dorata dal piacevolissimo effetto visivo. Proprio per gli usi ornamentali, oltre che per la buona resa del suo legno, è stato importato in Europa dalla California, sua terra d'origine.

Sempre originario della California è il cipresso Monterey, una specie che si contraddistingue per la dolce forma arrotondata con i rami che si distanziano sempre più con l'avanzare dell'età.

Offerte Hotel